Natrice dal collare

Natrice dal collare (Natrix natrix)

La natrice dal collare (Natrix natrix) è diffusa in gran parte dell’Europa ma anche in Africa Nordoccidentale e in Asia centro-occidentale. Questa innocua biscia dal tipico collare chiaro, normalmente non supera i 120 cm di lunghezza, sono tuttavia noti esemplari anziano che hanno raggiunto dimensioni di 2 metri. Possiede una testa arrotondata con pupille tonde e narici orientate lateralmente. È quasi sempre presente un collare giallo, arancione o biancastro situato dietro alla testa. Il dorso presenta una colorazione di fondo e delle ornamentazioni di tonalità variabile che vanno dal grigio, al verde o al marrone con marcature più scure. In prevalenza diurna, la natrice si muove con discreta agilità sul terreno e nuota con abilità nelle aree umide che è solita frequentare. Se catturata, non morde quasi mai ma emette feci miste ad un secreto maleodorante dalle ghiandole cloacali. Gli adulti si cibano per lo più di rane e rospi, ma anche di tritoni, piccoli pesci, topi, nidiacei di uccelli, mentre i giovani si nutrono di girini e di larve di tritoni. A ottobre vanno in letargo in cavità del terreno o sotto la lettiera di foglie per poi riprendere l’attività in marzo. Depongono fino a 30 uova in un nido realizzato con erba e humus; le uova si schiudono solo dopo 1-2 mesi.

 

I commenti sono chiusi.