Talpa europea

Talpa europea (Talpa europaea)

È l’unica talpa presente in Europa tranne che nella zona mediterranea. Vive nei prati e nei boschi di latifoglie. Sulle Alpi alcune popolazioni raggiungono i 2000 metri di altitudine, ma il suolo deve essere abbastanza profondo per scavare le gallerie. Le talpe hanno corpo cilindrico, pelo nero e vellutato, zampe anteriori molto larghe, muso allungato estremamente sensibile, orecchie non visibili ed occhi molto piccoli. La vista limitata è compensata da olfatto e udito molto sensibili. Il senso del tatto è anch’esso molto sviluppato: su muso, zampe anteriori e coda sono presenti vibrisse molto sensibili, mentre l’estremità del muso presenta numerose papille sensitive derivanti dalla modificazione dell’epidermide (organi di Eimer). Conducono una vita sotterranea sia diurna sia notturna per tutto l’anno. Raramente salgono in superficie: in questo caso si possono scorgere tra gli strati di foglie cadute al suolo. Ogni individuo vive in un proprio sistema di tunnel lungo decine di metri che viene esteso in continuazione. Gli scavi sono eseguiti usando gli arti anteriori dalla curiosa forma di pala. Il terreno viene raschiato e spinto dietro il corpo, da dove poi viene periodicamente spinto all’esterno attraverso un cosiddetto “camino”, formando le tipiche e ben note “collinette” di terra smossa che si innalzano dal terreno. In primavera le talpe europee danno alla luce una cucciolata composta da 3 – 4 piccoli. La dieta di questi animali è principalmente basata su lombrichi, larve di insetti e altri piccoli invertebrati.

I commenti sono chiusi.